Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze.

Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie leggi l'informativa.

         ISCRIZIONE AGENTI CONSORZI AGRARI NELLA PAGINA CONTATTACI         

NEWS

facebook

PROROGA RINNOVO A.E.C.

31 Dicembre 2018

PROROGA IN VISTA PER IL RINNOVO DELL’ACCORDO ECONOMICO COLLETTIVO...

Una serie di circostanze non ha consentito il rispetto dei termini, concordati in via indicativa nell’incontro dell’11 ottobre 2016, per il rinnovo dell’A.E.C. in scadenza il 31 dicembre 2017, siamo al 31 dicembre 2018 e nulla si è ancora fatto.

Nell’incontro dell’ 11 ottobre 2016 ASSOCAP concordò con ANSACAP sulla necessità di dare il via sollecito ai lavori per il rinnovo dell’accordo economnico collettivo, per fare in modo che, alla scadenza del 31 dicembre 2017, fosse già confezionato il nuovo testo, a valere fino al 2020, ma come detto si è arrivati con la proroga al 31 dicembre 2018 e nulla ancora si è fatto.

Il 27 marzo ANSACAP ha inoltrato la propria proposta per il rinnovo ed è rimasta in attesa di una controproposta e della fissazione di un calendario di incontri per i confronti tecnici.

ASSOCAP ha avuto una serie di difficoltà istituzionali ed organizzative che hanno imposto, di volta in volta, di rinviare il problema ad altra data.

Naturalmente l’accordo non decade: è infatti espressamente previsto che, qualora non sia rinnovato alla scadenza, scatta l’automatica proroga fino al momento del rinnovo.

Il rinnovo dell’accordo economico collettivo è un momento di primaria importanza, non tanto per i progressi normativi e l’aggiornamento delle cautele contrattuali, quanto perché l’esame delle singole disposizioni consente di aprire le finestre sulla realtà operativa degli agenti dei consorzi agrari e sull’evoluzione, particolarmente significativa in questi anni, dell’intero mondo consortile.

ANSACAP ha messo in luce questo aspetto, auspicando la disponibilità quanto più sollecita possibile della controparte.

Tutti questi argomenti saranno un tema importante per l’assemblea annuale, che verrà comvocata quanto prima a metà febbraio.